A causa del mancato raggiungimento del numero di iscritti necessari alla partenza della prima edizione del corso “Digi-tool: Strumenti formativi per le competenze digitali di base”, si comunica che la data di scadenza del bando è stata prorogata al 31/03/2024 alle ore 23:59.
Tutti coloro che abbiano già presentato domanda di iscrizione non devono ripresentare la candidatura.

Indirizzato a un pubblico di 150 individui di età compresa tra i 18 e i 67 anni, il corso si sviluppa su un totale di 21 ore, distribuite equamente nel corso di 4 settimane.

Corso online di digitalizzazione per casalinghe e casalinghi

Acquisisci le competenze digitali per valorizzare il tuo lavoro e migliorare la tua vita quotidiana

Il corso online di digitalizzazione per casalinghe e casalinghi è un percorso formativo gratuito rivolto a coloro che svolgono attività domestiche senza contratto di subordinazione e a titolo gratuito, iscritte e iscritti all’assicurazione obbligatoria INAIL.

L’obiettivo del corso è quello di fornire alle casalinghe e ai casalinghi le competenze digitali necessarie per:

  • Fruire di servizi online
  • Utilizzare il digitale nel quotidiano in modo competente e costante
  • Valorizzare le attività di cura
 

 

 

 

Il corso si articola in 7 moduli, che coprono i seguenti ambiti:

  • Base digitale: Concetti di base del computer, del web e dei social media
  • Sicurezza informatica: Come proteggere i tuoi dati personali online
  • Comunicazione digitale: Come comunicare efficacemente online
  • Creatività digitale: Come utilizzare il digitale per esprimere la tua creatività
  • Impresa digitale: Come utilizzare il digitale per avviare o sviluppare la tua attività
  • Cura digitale: Come utilizzare il digitale per migliorare la tua vita quotidiana

Il corso è completamente online e si svolgerà su una piattaforma di e-learning. Le lezioni sono fruibili in qualsiasi momento e luogo, in base alle tue esigenze.

 

Iscriviti subito e inizia a valorizzare il tuo lavoro e migliorare la tua vita quotidiana!

Presidenza del Consiglio del Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità
Decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104 convertito, con modificazioni, in Legge 13 ottobre 2020 n. 126
Avviso Pubblico – Per il finanziamento dei progetti volti alla formazione personale delle casalinghe e dei casalinghi

0
UOMINI E DONNE
tra 0 e 67
ANNI
0 ore
4 SETTIMANE

COMPETENZE DIGITALI

Le competenze digitali rappresentano ancora oggi un forte fattore limitante per i cittadini italiani. Le indagini Istat sull’argomento, confrontate con i dati europei, ne sono la testimonianza. Già nel 2019, un’indagine ad hoc rappresentava un quadro preoccupante: il 42% dei cittadini risultava privo delle competenze basilari, ovvero più di un milione di italiani non aveva alcuna competenza digitale. Il livello di interazione con la Pubblica Amministrazione era molto basso, 29%, con divari notevoli tra Regioni, Province e Comuni delle varie zone geografiche del Paese. Nel corso degli anni i dati relativi alle competenze digitali non sono cambiati in percentuale rilevante anche se l’avvento della pandemia ha completamente modificato l’approccio all’utilizzo del commercio elettronico e il modo di comunicare con la Pubblica Amministrazione. La lettura di questa breve ma specifica disamina vuole riassumere la tendenza di un fenomeno generale che interessa milioni di cittadini italiani ancora privi delle competenze di base necessarie ad agire, comunicare ed usufruire i servizi del PA in ambito digitale e utilizzare internet o comunque i dispositivi elettronici digitali per migliorare la propria vita quotidiana o ricercare un lavoro.

SOPRAVVIVENZA DIGITALE

Siamo in un ambito che potremmo definire di “sopravvivenza digitale”. È necessario dotare i cittadini di “consapevolezza informatica”: si tratta di un’esigenza che inevitabilmente condiziona la nostra vita, anche nella semplice ricerca ed elaborazione delle notizie o delle informazioni che finiscono per avere un impatto sulla gestione della nostra vita, sul trattamento dei nostri dati sensibili, nei rapporti sociali, nella organizzazione e ricerca del lavoro, ma anche nei singoli gesti che si compiono in casa in termini di sicurezza (dando a questa parola ampia accezione). Il potenziamento delle competenze digitali di base può e deve essere anche inteso come una ulteriore possibilità di prevenzione contro gli incidenti domestici: un utilizzo consapevole dei dispositivi informatici e di internet potrà contribuire a cambiare gli stili di vita, all’approccio alla vita quotidiana, allo stare in casa e nel rapporto con le persone di cui si ha cura.

CORRETTA INFORMAZIONE

La gestione della nostra vita dipende da ciascuno di noi, le scelte dei singoli cittadini dipendono da loro stessi; ma tutti devono essere messi in grado di comprendere le informazioni ed evitare le fake news. Questo è uno strumento di forte attualità, poiché dalla pandemia, che ha interessato allo stesso modo tutto il globo, è aumentata ancor di più la circolazione di notizie che, provenendo da fonti diverse, hanno, spesso, generato confusione tra i cittadini. Pertanto, partendo da ragioni oggettive di intervento sulle competenze dei cittadini e nello specifico sui destinatari della presente proposta progettuale, è necessario elevare almeno agli standard europei, anche e soprattutto, le competenze di coloro che svolgono tra le mura domestiche un’attività in via esclusiva. È necessaria, dunque, un’azione di qualificazione e di complessiva crescita umana per evitare che il lavoro casalingo sia una scelta, talvolta obbligata, che nega l’accesso a determinate competenze. In questo spirito va la proposta formativa DIGI TOOL.

ASSICURAZIONE

Se si è più informati e si ha una maggiore consapevolezza dei rischi che si corrono nell’utilizzo di strumentazioni quotidiane, è più probabile che accadano meno incidenti domestici. Si tratta di un problema che non deve essere in alcun modo sottovalutato, a tal punto che è prevista una assicurazione ad hoc cui devono aderire tutti coloro che svolgono attività nell’ambito domestico, in via prioritaria delle donne, senza vincolo di subordinazione e a titolo gratuito, finalizzate alla cura delle persone e dell’ambiente domestico. Ogni anno, Italia, accadono più di 3 milioni di incidenti domestici tra le mura di casa, si tratta di numeri che hanno un impatto sociale ed economico rilevante sull’intero contesto economico nazionale, oltre che nelle singole vite dei cittadini.

OPPORTUNITA’ DI APPRENDIMENTO

L’avvento della pandemia ha massimizzato l’utilizzo delle tecnologie e dei dispositivi elettronici digitali: i cittadini italiani ed europei hanno iniziato ad avere maggiore consapevolezza degli strumenti informatici per formarsi. Ciò ha offerto indubbiamente nuove opportunità di apprendimento per gli studenti dell’istruzione superiore e per gli studenti e, allo stesso tempo, ha messo in discussione le strategie istituzionali tradizionali e gli schemi di riconoscimento. Si tratta comunque di opportunità che devono essere colte da coloro che già possiedono delle competenze digitali di base e che, purtroppo, come si evince da quanto sin qui condiviso, è una possibilità tutt’altro che scontata per la stragrande maggioranza degli italiani che non ha ancora o non ha mai acquisito una piena consapevolezza e una praticità di utilizzo degli strumenti digitali.

Presidenza del Consiglio del Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità
Decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104 convertito, con modificazioni, in Legge 13 ottobre 2020 n. 126
Avviso Pubblico – Per il finanziamento dei progetti volti alla formazione personale delle casalinghe e dei casalinghi

Cosvitec Scarl

Hai bisogno di informazioni?

Indirizzo

Via Galileo Ferraris 171, 80142, Napoli,
NA, Campania

IL corso

Scrivici compliando questo form